Open Heritage: le meraviglie del mondo a casa tua

Open Heritage

Per celebrare la Giornata Internazionale dei Monumenti, mercoledì 18 aprile, Google ha lanciato il progetto Open Heritage ospitato dalla piattaforma Google Arts & Culture. E’ un’iniziativa dalla portata globale, messa in campo con l’obiettivo di mappare e creare modelli tridimensionali delle aree archeologiche considerate a rischio.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione con CyArk, realtà no profit che grazie all’impiego di una complessa tecnologia di scansione laser ha allestito il più grande archivio al mondo di monumenti potenzialmente in pericolo e che potrebbero sparire.

Cyark

L’animazione qui sopra ne è l’esempio perfetto: si tratta di un tempio di Bagan, in Birmania, colpito da un terremoto nel 2016. Fortunatamente, prima del sisma, CyArk ha fotografato e scansionato il monumento, sia dall’esterno che al suo interno. In questo modo le aree maggiormente colpite potranno essere ristrutturate in modo fedele e preciso. Per chi ne è in possesso, le strutture tridimensionali di Open Heritage possono essere visitate in modo immersivo anche grazie alla realtà virtuale, affidandosi a uno dei visori compatibili.

Comment

This post doesn't have any comment. Be the first one!

hide comments
ShareTw.Fb.Pin.
...

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!